Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Festa abusiva con 300 invitati a Pantelleria: denunciato un dj romano per violazione delle norme anti Covid

I carabinieri hanno sanzionato l’organizzatore per aver infranto le regole di sicurezza disposte dal sindaco

I carabinieri di Pantelleria hanno denunciato un dj romano residente a Milano, L. L. di 34 anni, perché ha organizzato una festa abusiva con 300 persone in una villa in contrada Morgana con musica a tutto volume e somministrazione di alcolici. Tutta l’attrezzatura per la musica è stata sequestrata. I carabinieri lo hanno sanzionato per violazione delle norme anti-Covid-19 previste dall’ordinanza del sindaco e denunciato per disturbo del riposo delle persone e apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo. L’intervento è avvenuto nella notte tra domenica e lunedì, mentre i militari erano impegnati in un servizio di perlustrazione notturno. Secondo il verbale delle forze dell’ordine, i carabinieri di pattuglia nei pressi dell’aeroporto avevano notato un gran numero di auto parcheggiate al suo interno e molte persone che si dirigevano verso un abitazione a cento metri dallo scalo. Nei pressi dell’ingresso c’erano due persone che regolavano l’afflusso di persone all’interno, dove c’era anche un dj e un angolo bar con alcolici e superalcolici, il tutto senza il rispetto delle norme anticovid. Il dj di 34 anni ha subito dichiarato di essere l’organizzatore della festa e di aver preso in affitto la villa per organizzare la serata.


La Sicilia è la regione in cui ieri si è registrato il maggior numero di positivi al Coronavirus: 923. L’isola è a rischio zona gialla insieme alla Sardegna perché secondo l’ultimo report dell’Istituto Superiore della Sanità e del ministero della Salute ha un’incidenza di casi ogni centomila abitanti a 104,5, il 13% di posti occupati in area medica e il 17% delle rianimazioni occupate. Gli attuali positivi nel territorio sono 14.939. Secondo l’ultimo bollettino regionale sul fronte ospedaliero si registrano 442 ricoverati in regime ordinario e 52 in terapia intensiva. Per quanto riguarda i dati delle nove province, svettano Palermo e Catania, rispettivamente con 208 e 190 nuovi casi. Seguono Messina (186), Ragusa (112), Caltanissetta (106), Siracusa (56), Enna (38), Trapani (22) e Agrigento (5).


Continua a leggere su Open

Leggi anche: