Cristiano Ronaldo, da Allegri la conferma ufficiale dell’addio: «Ieri ci ha comunicato che se ne va»

Il portoghese non sarà convocato. Sempre più vicino il passaggio al Manchester City. Attesa a ore l’offerta al club bianconero

Cristiano Ronaldo a Torino è già considerato il passato. A certificarlo, le parole in conferenza stampa del tecnico della Juventus Massimiliano Allegri, che di fatto conferma la rottura con il campione portoghese: «Prima che mi facciate domande – ha detto l’allenatore della Juventus – ieri Cristiano mi ha comunicato che non ha intenzione di restare. Oggi non si è allenato, domani non sarà convocato, ora possiamo parlare della partita che è più importante». Ronaldo ha già svuotato il proprio armadietto alla Continassa ed è pronto a volare a Manchester, sponda City. A ore è attesa l’offerta dei Citizens alla Juventus che dovrebbe aggirarsi intorno ai 25 milioni.


Allegri: «Cristiano Ronaldo? Serve gente che abbia voglia di lavorare»

«Non sono assolutamente deluso: le cose passano, da qui sono passati Sivori, Platini, Del Piero, Zidane, Buffon. Grandi campioni, ma resta la Juve, che è la cosa più importante e la base solida per raggiungere i risultati», ha aggiunto Allegri. «A Ronaldo auguro tutte le fortune, c’è solo da ringraziarlo per ciò che ha fatto, ma la vita va avanti». «Sabato mattina (prima di Udinese-Juventus, ndr) abbiamo parlato e ho comunicato a Cristiano Ronaldo che sarebbe andato in panchina poi è cambiata la situazione», ha raccontato il tecnico. «Dobbiamo accettare serenamente la decisione – continua il tecnico bianconero – dobbiamo tenere gente che abbia voglia di lavorare. Abbiamo tante cose da fare e grandi margini di miglioramento».


Leggi anche: