Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Comunali a Roma, i candidati sindaco ai seggi tra flash, battute e scongiuri – I video

I principali candidati al Campidoglio hanno rispettato il silenzio elettorale, limitandosi a qualche battuta con i giornalisti dentro e fuori i seggi, tra i flash delle macchine fotografiche

Sono 2.359.250 gli elettori romani chiamati alle urne  per le elezioni comunali per eleggere il nuovo sindaco della Capitale. La sfida capitolina si sta svolgendo con alcuni intoppi, a causa del caos registrato in alcuni seggi: schede elettorali e registri inviate nei seggi sbagliati, elenchi elettorali assenti, presidenti di seggio e scrutatori fantasma. Disguidi organizzativi che hanno causato ritardi nella comunicazione dei dati dell’affluenza, arrivati con più di un’ora di ritardo rispetto a tutte le altre principali città italiane in cui si sta votando per il rinnovo delle amministrazioni comunali.


Il voto di Virginia Raggi

La sindaca uscente Virginia Raggi ha votato nel seggio del quartiere Ottavia, in via delle Maestre Pie Filippini. La prima cittadina, alla ricerca di un secondo mandato, ha detto un paio di parole rispetto all’incendio al Ponte di Ferro tra l’Ostiense e Marconi della scorsa notte: «Aspettiamo l’esito delle indagini. Io non mollo. Amo Roma».


Il voto di Carlo Calenda

Il leader di Azione, Carlo Calenda, ha invece votato in via del Lavatore 38 accompagnato da sua moglie. Subito dopo ha postato la foto sui social. Calenda ha augurato buon lavoro al presidente del seggio e agli scrutatori, lasciandosi andare a qualche scambio di battute con i giornalisti e i fotografi, dentro e fuori il seggio. «Non posso parlare di nulla, ma sono sereno. Oggi – ha ironizzato -, decompressione in famiglia».

Il voto di Roberto Gualtieri

Il candidato del Partito Democratico, Roberto Gualtieri, ha votato alle 11 all’I.t.c. Federico Caffè, nel quartiere Monteverde. L’ex ministro dell’Economia, una volta espressa la propria preferenza, non ha rilasciato alcuna dichiarazione, nel rispetto del silenzio elettorale. L’unico strappo è stato il ringraziamento a chi sta lavorando nei seggi.

Il voto di Enrico Michetti

Il candidato di centrodestra Enrico Michetti ha votato in via Giovanni De Calvi, nel quartiere Monteverde. Michetti, dopo aver ringraziato gli scrutatori per il loro lavoro, si è limitato ad «augurare buon voto a tutti», a prescindere dalla preferenza, sottolineando che «è importante che tutti vadano a votare».

Foto in copertina: Ansa
Video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Continua a leggere su Open

Leggi anche: