Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Siena, Letta torna alla Camera: «Si vince allargando la coalizione. Senza Berlusconi, il centrodestra non c’è più»

Ampia vittoria (49,9 per cento) nel collegio di Siena per il leader dem che lancia una frecciatina forte e chiara agli avversari: «Abbiamo dimostrato che la destra è battibile»

Il segretario del Pd Enrico Letta, che ha atteso l’ufficialità nella sede del comitato elettorale di Siena, stravince le suppletive della Camera con il 49,92 per cento, pari a 33.391 preferenze, e si aggiudica così il seggio lasciato vacante da Pier Carlo Padoan. Il candidato del centrodestra Tommaso Marrochesi Marzi, invece, si è fermato al 37,83, pari a 25.303 voti. A seguire il segretario del Partito comunista Marco Rizzo con il 4,69, pari a 3.135 voti. Alle suppletive per il collegio Toscana 12 – che comprende gran parte della provincia di Siena e cinque comuni aretini – l’affluenza si è attestata al 35,9 per cento. A Roma sono andati alle urne in 89.748 (il 44,16% degli elettori). Dal comitato per Roberto Gualtieri, invece, è stata espressa «molta soddisfazione per i risultati che vengono da Primavalle», le suppletive di Roma, dove fino ad ora – a spoglio ancora in corsa – «vedono in vantaggio il candidato dem Andrea Casu».


Il commento a caldo di Enrico Letta

TGLA7 | Parla Enrico Letta

Enrico Letta, in conferenza stampa, ha espresso grande soddisfazione non solo per il risultato delle suppletive ma anche per quello delle comunali a Bologna, Napoli e Milano: «Abbiamo dimostrato che la destra è battibile, ha sbagliato completamente campagna elettorale. Il centrodestra vinceva quando c’era Silvio Berlusconi. Ora il centrodestra senza Berlusconi non è più in grado di scegliere candidati vincenti e di essere vincente a livello nazionale. Noi, invece, abbiamo vinto sul campo, nei comuni, nei quartieri. Non abbiamo vinto su Twitter o nei salotti. Abbiamo vinto allargando la coalizione. Abbiamo privilegiato l’unità interna del Pd, che è la chiave per ogni risultato positivo. Ho fatto un lavoro di unità. La grande vittoria del Pd rafforza oggi l’Italia perché rafforza il governo Draghi e la volontà di tutti noi di uscire dalla pandemia. Siamo tornati in sintonia col Paese. Straordinari i risultati di Bologna, Napoli e Milano. Abbiamo vinto per l’Europa». Poi Letta si è recato in piazza del Campo a Siena, accolto da alcune decine di esponenti locali e simpatizzanti del Pd che hanno organizzato un aperitivo per festeggiare la vittoria. Applausi e brindisi per il segretario dem.


Le parole di Tommaso Marrocchesi Marzi

«Non sono deluso e non sono quello che si toglie la medaglia d’argento dal collo», è il commento di Tommaso Marrocchesi Marzi, candidato per il centrodestra alle elezioni suppletive nel collegio Toscana che ha parlato, poi, di un «risultato costruito senza avere una struttura partitica di un certo tipo alle spalle». Ovviamente «lo sapevo anche io e se uno decide di mettersi in gioco, si cimenta con questo tipo di competizione, lo prende in considerazione fin dall’inizio», ha aggiunto. «Io sono il signor nessuno della politica, che si è presentato per tempo, volete sapere se sono soddisfatto del risultato? Certo che sì» ha concluso.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: