Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

No Green pass, al Viminale la riunione del Comitato di sicurezza: pronta la stretta sulle piazze

Si monitorano in particolare le chat di estremisti e No vax, mentre verranno rafforzate le misure di ordine pubblico

Dopo gli scontri, gli arresti e le polemiche per i disordini in occasione delle manifestazioni di piazza contro il Green pass, e mentre i servizi segreti lanciano l’allarme sul rischio di nuove proteste, si è riunito nella mattina di oggi 13 ottobre il Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica. La riunione al Viminale è presieduta dalla ministra dell’Interno Luciana Lamorgese. Insieme a lei, i vertici di intelligence e forze di polizia, con il sottosegretario all’Interno, Nicola Molteni, il prefetto e il questore di Roma. Il tema dell’ordine pubblico viene analizzato anche alla luce del vertice dei capi di Stato e di Governo dei Paesi appartenenti al G20, in programma nella Capitale per il 30 e 31 ottobre, e delle manifestazioni di protesta inerenti alle tensioni in atto nel mondo del lavoro. Si va verso una stretta sulla manifestazioni per evitare la degenerazione – come appunto accaduto sabato scorso a Roma – alla luce di un clima di crescente tensione collegato all’entrata in vigore, venerdì 15 ottobre, dell’obbligo di Green pass per tutti i lavoratori. Le forze dell’ordine intensificheranno il monitoraggio delle chat di No vax ed estremisti alle prese con l’organizzazione delle proteste, e verranno rafforzate anche le misure di ordine pubblico per evitare disordini.


Leggi anche: