Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Norvegia, almeno 5 persone uccise da un uomo armato di arco e frecce. Non si esclude la pista terroristica – Il video

Il sospetto avrebbe agito da solo ed è stato arrestato dalla polizia. Due i feriti, tra cui un agente di polizia in borghese

Un uomo armato di arco e frecce ha ucciso almeno cinque persone e ne ha ferite almeno due nella città Kongsberg, nel sud-est della Norvegia, a circa 80 chilometri da Oslo. A darne notizia è la tv pubblica norvegese Nrk. «Il sospetto è stato arrestato», ha dichiarato il capo della polizia locale, Øyvind Aas, in conferenza stampa. «Secondo le informazioni che abbiamo ora, questa persona avrebbe agito da sola e non stiamo cercando altre persone», ha aggiunto Aas. Non sono stati forniti ulteriori dettagli sul sospetto, se non che si trova in stato di fermo presso la stazione di polizia nella vicina città di Drammen.


La dinamica dell’attacco

EPA/HAKON MOSVOLD LARSEN NORWAY OUT

Non si conoscono ancora i motivi dell’attacco, ma la polizia norvegese non esclude una possibile «pista terroristica». L’attacco è avvenuto in un’area residenziale di Kongsberg, sgomberata e isolata e dalle forze dell’ordine. Secondo i media norvegesi, l’attacco sarebbe iniziato in un supermercato Coop Extra, nell’area ovest della città. L’emittente Nrk ha mostrato sul suo sito una foto inviata da un testimone che ha assistito all’attacco, che mostra una freccia nera piantata in un muro. Dopodiché l’uomo si sarebbe spostato in altri quartieri dove avrebbe colpito ulteriori persone. Nei luoghi dove sono avvenuti gli attacchi sono arrivate decine di ambulanze, auto della polizia, artificieri e, dall’alto, la situazione è stata monitorata dagli agenti con due elicotteri. Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Afp, l’uomo aveva con sé non solo arco e frecce, ma anche un coltello e altre tipologie di armi. Nei video pubblicati sui social e ripresi dalla tv norvegese, si vede un massiccio dispiegamento di polizia e ambulanze.


Intanto il primo ministro norvegese incaricato, Jonas Gahr Støre, ha definito l’attacco a Kongsberg «un atto crudele e brutale. Stanotte sono stato informato dal ministro della Giustizia Monica Mæland di quanto è successo – ha detto all’agenzia norvegese Ntb citata dalla tv Nrk -. I miei pensieri e la mia più profonda solidarietà ora vanno alle persone colpite, alle loro famiglie e alla polizia, al personale sanitario e alle squadre di soccorso che ora stanno lavorando senza sosta per ottenere un quadro completo e assistere coloro che hanno bisogno di aiuto». Il primo ministro uscente Erna Solberg ha parlato di «notizie raccapriccianti» giunte da Kongsberg dove l’aggressore ha «compiuto atti orribili contro diverse persone». Cordoglio è stato espresso anche dalla presidente del Parlamento Eva Kristin Hansen e dal primo ministro svedese Stefan Löfven che in un tweet ha parlato di un «terribile attacco». Una conferenza stampa della polizia è stata annunciata per stamattina.

Foto in copertina: EPA/HAKON MOSVOLD LARSEN

Leggi anche: