Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Torino, scritte no vax davanti a due licei. Vandalizzate anche le pietre d’inciampo

Col simbolo dei ‘Vi-vi’ e la ‘a’ cerchiata di anarchia. Gli studenti: «Vergogna, non ci piegheremo»

Scritte no vax in vernice rossa sono comparse a Torino davanti al liceo Volta e al liceo D’Azeglio. «I vax uccidono». «3k morti. Nazisti». «Salvate i bambini» sono le frasi che sono state scritte sui marciapiedi davanti alle scuole. «I vax uccidono» è la stessa scritta che è comparsa sia in via Juvarra che in via Parini. E «Nazi Pass» è il modo in cui viene chiamato il Green pass. Devastate anche le pietre d’inciampo con la scritta «3k Morti. Nazisti». Una delle scritte ha la A cerchiata come nel tradizionale simbolo dell’anarchia. Le frasi sono “firmate” col simbolo “Vi-Vi“, sigla che ha già realizzato azioni di questo genere in Emilia Romagna, Lombardia e in provincia di Cuneo – gli attivisti le chiamano “asfaltos“. Si organizzano in chat e nei gruppi, dove vengono «addestrati» e vengono fornite le modalità su come portare avanti le azioni e con quali slogan. Con la raccomandazione di restare anonimi. «Vergogna, un anno dopo le Pietre d’inciampo sono state imbrattate. Non abbiamo nulla da dire se non che condanniamo fermamente quest’azione», tuonano ragazzi e ragazze dei due licei. Vogliono ripulire il prima possibile le scritte e organizzare delle manifestazioni. «Noi rappresentanti del ‘D’Azeglio’ condanniamo fermamente questo atto vandalico e intimidatorio, a un anno di distanza dallo sfregio fascista sempre alle nostre Pietre d’inciampo», dicono i rappresentanti Giulio Carignano, Irene Ghiberto e Jacopo Favero. «Antifascisti sempre, sottolineano, provvederemo quanto prima a pulire questo sfregio. Il daze non si piega!».


In copertina ANSA Piemonte


Leggi anche: