Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Prova a sedare una rissa in campo tra 12enni, i giocatori della banlieue parigina rompono due costole al dirigente avversario – Il video

Per diversi minuti il dirigente della squadra avversaria viene preso a calci (persino quando si trova a terra), come mostra questo video. Poi finisce in ospedale con due costole rotte e 28 giorni di prognosi

È finito in ospedale con due costole rotte il dirigente sportivo che aveva provato a sedare uno scontro che rischiava di trasformarsi in rissa durante una partita tra giocatori 12enni. L’uomo è stato vittima di un vero e proprio pestaggio da parte dei ragazzini francesi, che militano nella squadra di una banlieue parigina. In campo si stava giocando Salice di Fossano contro Alfortville, per il torneo riservato alla categoria Esordienti «Halloween cup» a Riva di Chieri, in provincia di Torino. I giocatori avversari lo hanno circondato e poi preso a calci, riportandogli ferite guaribili in almeno 28 giorni secondo la prognosi del pronto soccorso.


I fatti

I primi diverbi sarebbero cominciati a partita già iniziata e per una semplice azione di gioco: un fallo ai danni di un ragazzino del Salice. Uno dei giocatori, infatti, è subito andato a protestare con l’avversario che aveva commesso il fallo ed è in quel momento che si è scatenato il peggio. Cinque ragazzini della squadra francese hanno raggiunto il giocatore del Salice per aggredirlo: per evitare il peggio è intervenuto il dirigente della squadra, che è anche il padre del ragazzo, poi pestato. In realtà, dall’inizio della partita i ragazzi del Salice sarebbero stati insultati dalla squadra avversaria; all’allenatore sarebbe arrivato persino uno sputo. La partita è stata sospesa.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: