Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Perugia, bruciano i Green pass per protesta: «Lo facciamo per difendere la libertà» – Il video

Il corteo si è fermato in piazza Italia dove i presenti hanno buttato i pass cartacei in un bidone

Nel corso della manifestazione No Green pass di ieri, 20 novembre, a Perugia, alcuni partecipanti hanno dato fuoco alle loro certificazioni. Si tratta di alcune decine di persone. La protesta era organizzata dal Fronte del Dissenso Umbria, che ha pubblicato il video su Facebook: il corteo ha sfilato lungo le vie del centro della città, mentre i No Green pass mostravano cartelli contro le misure adottate dal Governo per il contenimento del Coronavirus. Alcuni giovani mostravano uno striscione con la scritta «Studenti contro il Green pass». In un altro striscione si evidenziava che in due anni di pandemia «i morti per Covid sono stati 3.783 e i morti per incidenti domestici 16.000». Il corteo si è fermato in piazza Italia dove i presenti hanno buttato i pass cartacei in un bidone, bruciandoli. «Tutti bruciano i Green pass – hanno detto i manifestanti – i cittadini vaccinati in primis perché qui tutti hanno capito che la cosa più importante è la difesa della Costituzione e della libertà». I manifestanti hanno poi scandito lo slogan «No Green pass».


Leggi anche: