Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Coronavirus, via libera dell’Aifa alla terza dose dopo 5 mesi

Nel corso del vertice con le Regioni, il governo aveva annunciato l’intenzione di anticipare la somministrazione

L’Aifa ha dato l’ok all’anticipazione della terza dose di vaccino anti Coronavirus. Secondo quando si apprende da fonti di stampa, la Commissione tecnico scientifica (Cts) dell’Agenzia italiana del farmaco ha dato il via libera al booster in una «ottica di massima precauzione», considerando l’aumento della circolazione del virus nel Paese. La terza dose dopo 5 mesi dal completamento del primo ciclo vaccinale, dunque, «può essere considerata appropriata». Poco prima della diffusione del parere dell’Aifa, il governo aveva annunciato nel corso del vertice con le Regioni l’intenzione di anticipare la somministrazione.


A stretto giro è stata pubblicata la circolare del ministero della Salute: «L’intervallo minimo previsto per la somministrazione della dose booster (di richiamo) con vaccino a m-RNA, alle categorie per cui è già raccomandata (inclusi tutti i soggetti vaccinati con unica dose di vaccino Janssen) e nei dosaggi autorizzati, è aggiornato a cinque mesi (150 giorni) dal completamento del ciclo primario di vaccinazione, indipendentemente dal vaccino precedentemente utilizzato». Il provvedimento sarà in vigore da mercoledì 24 novembre.


Immagine di copertina: ANSA/GIUSEPPE LAMI

Continua a leggere su Open

Leggi anche: