Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Le due versioni del medico negazionista Pasquale Bacco, ripudiato dall’associazione L’Eretico che aveva fondato – Il video

Come è cambiato il pensiero di Pasquale Bacco dal 2020 ad oggi: prima negava la pericolosità del virus, ora lo ritiene subdolo e pericoloso

Il medico “eretico” Pasquale Bacco ha cambiato idea e, a quanto risulta da un comunicato, è stato ufficialmente rinnegato dai suoi stessi alleati. Accusato di essere un negazionista della Covid, ora si ritrova a rinnegare se stesso e quelle teorie urlate in pubblica piazza contro il virus e contro i medici nel corso del 2020. Non si dimenticano facilmente le parole del medico durante un suo intervento alla Camera, ospite della deputata complottista Sara Cunial alla Camera, quando affermò che il virus non uccideva nessuno, che l’ossigeno uccideva i pazienti ossidando i loro polmoni e che i medici erano strumenti di morte venduti a basso prezzo, parole che avevano fatto infuriare Bassetti durante una diretta streaming. Oggi tutto è cambiato e in un video, pubblicato il 24 novembre 2021 in tarda serata dal suo profilo Facebook, parla di credibilità.


«Basta odio. Lottiamo per la pacificazione nazionale», scrive il medico in stampatello nel suo post Facebook: «Cari vaccinati, indecisi, NoVax e NoVax Covid, dopo 2 anni basta odio. Lavoriamo insieme. Dialoghiamo ed usciamo insieme da questa triste storia». Proprio lui che l’anno prima attaccava Ilaria Capua con affermazioni tutt’altro che onorevoli, o che durante una manifestazione a Taranto aveva alimentato gli animi della folla contro una donna. Chissà che cosa è cambiato da allora.


Nel video ammette che il virus uccide anche i giovani in salute, smentendo la sua precedente definizione del Sars-Cov-2 che definiva «virus ridicolo». L’ossigeno diventa importante e, secondo la nuova versione di Pasquale Bacco, va dato sfruttando al massimo i polmoni. I medici assassini? No! Nessun medico venderebbe se stesso e non gli converrebbe affatto uccidere i pazienti. L’ospedalizzazione? Prima era un pericolo, oggi è la salvezza!

Dal palco di Taranto, durante una manifestazione dell’ottobre 2020, definiva inutili le mascherine e invitava tutti ad abbracciarsi come «unico modo per uscirne». In un’intervista del novembre 2021, rilasciata ad Adnkronos, cambia idea e si scaglia contro le piazze piene e il negazionismo: «Ho visto ragazzi giovani, sportivi, sani prima di infettarsi, morire nelle terapie intensive. Basta assembramenti in piazza e basta negare il virus. Non mi sono ‘convertito al vaccino’, anzi. Ma dire che il virus non esiste è da delinquenti».

Un cambio di rotta che ha colpito i suoi seguaci e l’associazione L’Eretico, da lui stesso fondata insieme a Giulio Tarro e Angelo Giorgianni, tanto che l’associazione stessa ha pubblicato un comunicato via Facebook attraverso il quale prende le distanze:

L’Eretico prende atto delle esternazioni del dott. Pasquale Bacco, che rispecchiano solo il suo pensiero, di cui non ci aveva reso partecipi. Nel rispetto della diversità di opinioni, pur apprezzando l’onestà intellettuale di chi cambiando idea riconosce i propri errori, dobbiamo prendere le distanze da affermazioni non immediatamente riscontrabili, in contrasto con acquisizioni precedenti verificate e quindi non condivisibili fideisticamente. Infatti, il dott. Bacco, che in passato ha fattivamente e incisivamente collaborato agli orientamenti in campo medico espresse dall’Eretico, nei giorni scorsi ha legittimamente manifestato una sua opinione diversa rispetto a quella in passato condivisa con l’Eretico, così marcando le distanze dalla nostra Associazione. Peraltro, l’Eretico non ha in nessuna circostanza negato l’esistenza e la contagiosità del Covid19, ma ha rivendicato la libertà di scelta e, comunque, invocato maggiore prudenza su un “vaccino”, per il quale non è stata completata la sperimentazione, ritenendo intanto l’esistenza di terapie efficaci da praticare tempestivamente in ambito domestico domiciliare. Associazione L’Eretico

Non conosciamo i motivi di questo improvviso cambio di rotta. Il medico si sarà reso conto che le sue previsioni del 2020 alla Camera, dove sosteneva che non ci sarebbe mai stata una seconda ondata e che gran parte della popolazione fosse già immune al virus, erano prive di fondamento e che il virus va realmente combattuto e non minimizzato?

Negazionismo (Treccani): termine con cui viene indicata una corrente antistorica e antiscientifica del revisionismo la quale, attraverso l’uso spregiudicato e ideologizzato di uno scetticismo storiografico portato all’estremo, non si limita a reinterpretare determinati fenomeni della storia contemporanea ma, spec. con riferimento ad alcuni avvenimenti connessi al fascismo e al nazismo (per es., l’istituzione dei campi di sterminio nella Germania nazista), si spinge fino a negarne l’esistenza.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: