Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Australia, migliaia di persone protestano a Melbourne per il ritiro delle leggi anti Covid – I video

Un lungo corteo ha marciato verso il parlamento della città australiana al grido di «libertà». I manifestanti hanno sventolato striscioni contro i vaccini

Ennesima giornata di proteste nella capitale dello Stato australiano di Victoria. I cittadini di Melbourne, al grido di «Libertà» e cantando cori per le dimissioni del premier dello Stato, Dan Andrews, hanno invaso il central business district, quartiere della cultura, dei ristoranti e degli affari della città. Gli organizzatori della manifestazione hanno anche incoraggiato i dimostranti a «causare disturbi» all’ordine pubblico: seppure in migliaia si sono radunati sotto il parlamento cittadino, il corteo si è svolto pacificamente. Oltre ai cartelli che riportavano slogan anti vaccino, i manifestanti hanno sventolato bandiere della campagna elettorale di Donald Trump del 2020. Alcuni striscioni riportavano le teorie complottiste di QAnon.


È da circa un mese che i manifestanti si riuniscono settimanalmente nel centro di Melbourne per protestare contro le restrizioni applicate nello Stato di Victoria. Il 16 dicembre, poi, è prevista l’entrata in vigore di un disegno di legge, approvato lo scorso 2 dicembre dalla Camera alta e che riguarda le emergenze sanitarie in generale. Disegno di legge varato grazie ai poteri derivanti dallo stato di emergenza che scadrà, invece, il prossimo 15 dicembre. Victoria diventerà così il primo territorio australiano ad avere una legislazione specifica per rispondere alle future crisi pandemiche. Ad ogni modo, c’è preoccupazione tra le autorità sanitarie locali per gli assembramenti che si stanno verificando in queste manifestazioni: sono almeno 39, ad oggi, i contagi collegati direttamente ai raduni di protesta tenutisi nel mese di novembre.


Video in apertura: Apex World News

Continua a leggere su Open

Leggi anche: