Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Preso al lavoro in farmacia il presunto killer dell’82enne ucciso con una motosega: in un trolley aveva anche un’accetta

Il 35enne è stato rintracciato dai carabinieri ed è ora interrogato dal pm Elio Ramondini

È stato rintracciato nella farmacia in cui lavora il presunto killer di Pierantonio Secondi, l’uomo di 82 anni ucciso a coltellate e con una motosega ieri sera 6 dicembre nel suo appartamento a Milano in porta Romana. Il presunto omicida aveva con sé un trolley in cui gli inquirenti hanno trovato un’accetta, che non sarebbe stata però utilizzata nell’omicidio di Secondi. Il sospettato è un uomo di 35 anni nato in Romania e già denunciato dall’anziano nei mesi scorsi per stalking. Su di lui pendeva anche un ordine di allontanamento. Nell’appartamento dove è stato ucciso Pierantonio Secondi sono stati ritrovati alcuni effetti personali del presunto killer, mentre nell’area della portineria del palazzo, gli investigatori hanno ritrovato alcune mail in cui il presunto assassino ha “confessato” le ragioni del gesto.


Foto in copertina: ANSA/ANDREA FASANI


Continua a leggere su Open

Leggi anche: