Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

«Ho una brutta notizia per Paragone…», Burioni esulta: archiviato l’esposto per «incitazione all’odio» dopo il tweet sui No vax – Il video

«Propongo una colletta per pagare ai No vax gli abbonamenti Netflix per quando saranno agli arresti domiciliari chiusi in casa come dei sorci», aveva scritto il virologo su Twitter scatenando l’ira di Paragone

«Ho una brutta notizia per il senatore Gianluigi Paragone. Il suo esposto presentato contro di me all’Ordine (dei medici, ndr) è stato archiviato. Quindi anche lui può prendere il suo esposto e infilarlo gagliardamente senza indugio alcuno e senza inutili timidezze nel cassetto degli esposti archiviati». Questo il post, pubblicato su Facebook dal virologo Roberto Burioni, che annuncia l’archiviazione di un esposto presentato contro di lui, mesi fa, da Paragone. «Ho denunciato Burioni», aveva detto l’ex senatore, aggiungendo poi «ora reagiremo a questa caccia alle streghe indecente». Peccato che l’Ordine gli abbia dato torto.


A non piacere a Paragone era stato un tweet dello scienziato che si era scagliato contro i No Vax esultando poi per l’obbligo del Green pass introdotto dal governo Draghi per il contenimento della pandemia del Coronavirus: «Propongo una colletta per pagare ai No vax gli abbonamenti Netflix per quando dal 5 agosto saranno agli arresti domiciliari chiusi in casa come dei sorci», aveva scritto. Paragone aveva segnalato Burioni all’Ordine dei medici per «comportamento inadeguato, contrario alla dignità e al decoro della professione medica e incitazione all’odio e alla discriminazione».


Video da Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev

Continua a leggere su Open

Leggi anche: