Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Peggiorano le condizioni del No vax «Mauro da Mantova», i medici: «Lo dovevamo intubare prima, ma si è opposto»

Mauro Buratti era arrivato in ospedale con febbre alta e la saturazione dell’ossigeno sotto il 60 per cento. Per oltre una settimana si era rifiutato di ricoverarsi nell’ospedale della sua città

Sono sempre peggiori le notizie che riguardano Mauro da Mantova, il carrozziere 61enne da anni commentatore tra i più noti de La Zanzara su Radio24 e irremovibile No vax durante la pandemia di Coronavirus. L’aggiornamento più recente sulle sue condizioni dato dal conduttore Giuseppe Cruciani parlava di una situazione stazionaria, ma già parecchio aggravata, soprattutto per il tempo perso dallo stesso Buratti nel farsi curare. Buratti: «non risponde alla cure» dicono i medici che restano cauti. Come riporta il Corriere della Sera, fonti dell’ospedale di Borgo trento, nel Veronese, dove alla fine aveva accettato di ricoverarsi, dicono che Buratti: «Sta male e non risponde alle cure». Intubato da due giorni nel reparto di terapia intensiva, Buratti si sarebbe opposto a lungo alle cure, così come è tragicamente avvenuto a Trento, dove un 50enne No vax si è rifiutato di firmare il consenso per le cure in ospedale: «Lo dovevamo intubare prima – dicono alcuni medici al Corriere – ma per un’intera giornata si è opposto con caparbietà: solo quando le cose sono peggiorate ha cambiato idea».


In ospedale Buratti era già arrivato con la saturazione sotto il 60 per cento, era stato ricoverato in terapia semi-intensiva con il casco per l’ossigeno, finché non è stato trasferito con i malati più gravi. Appena dieci giorni fa, si vantava di: «aver fatto l’untore» in un supermercato di Mantova, dove era andato con 38° di febbre e la mascherina sotto il naso. La sua bravata l’aveva raccontata con vanto nell’ultimo delirio telefonico alla Zanzara, finché poi la febbre non è salita e il respiro è diventato sempre più affannoso. Solo le insistenze di Cruciani, «con l’aiuto di un noto medico diventato famoso in questo periodo di pandemia», come ha raccontato lo stesso giornalista al Corriere, ha spinto Buratti a ricoverarsi.


Leggi anche: