Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La teoria del complotto dei tamponi positivi o negativi per vaccinati e non vaccinati ordinati dal Ministero

Una vecchia teoria del complotto dei tamponi falsati viene riproposta per sostenere che ci siano dei tamponi predisposti ad essere positivi per i soli non vaccinati

Circola la foto di due “tamponi” con la seguente narrazione: il Ministero della Sanità (sic!) avrebbe ordinato ai sanitari di effettuare un tampone con risultato preimpostato a negativo per i vaccinati, mentre positivo per i non vaccinati. La prova starebbe nella foto, ma contrariamente al testo condiviso nell’immagine («non è un fake») è di fatto una bufala che alimenta una teoria del complotto di tipo No Vax.

Per chi ha fretta

  • Si tratta di una foto dei due test di controllo per i tamponi rapidi (non i molecolari PCR).
  • Questi test di controllo vengono forniti all’interno delle confezioni (da una ventina di tamponi) per verificare la funzionalità del kit.
  • Ne vengono forniti solo 2 per confezione, non basterebbero per tutti i test contenuti nel kit. Non vengono realmente usati e introdotti nelle narici delle persone.

Analisi

Ecco uno dei post che condividono l’immagine, preceduto dal testo contenuto al suo interno:

TAMPONI: Ho anche un audio di un sanitario, che riferisce che in ospedale dove lavora, hanno a disposizione questi tamponi (uno negativo uno già positivo) accompagnati da una lettera del ministero della sanità, che indica di fare il tampone negativo a chi è vaccinato e il positivo a chi non lo è. Nell’audio lui dice comunque di non usarli). Qualcuno ne sa qualcosa? Io credo siano capaci di tutto… ps: non è un fake.

Esiste un precedente dove non si parla di vaccinati, come dimostrato in un video condiviso via Facebook (la X rossa è stata aggiunta da Open Fact-checking):

Sono i test dei tamponi rapidi

Una bufala simile era stata diffusa in passato per quanto riguarda le confezioni dei tamponi rapidi Abbott «Covid-19 Ag Rapid Test Device» (ne parliamo qui).

Si tratta di due bustine, poste all’interno delle confezioni contenenti 25 tamponi rapidi, contenenti due test di controllo per verificare la funzionalità del prodotto. Nella confezione è presente anche un foglietto contenti le istruzioni per il loro utilizzo.

Il controllo qualità

Nell’immagine che analizziamo, il prodotto non è quello di Abbott ma quello della Acon Laboratories Inc. Nella stessa immagine leggiamo delle diciture simili a quelle dell’altro marchio: «Negative Control Swab» e «Positive Control Swab». All’interno del foglietto illustrativo del test rapido leggiamo:

Internal procedural controls are included in the test. A colored line appearing in the control line region (C) is an internal procedural control. It confirms sufficient specimen volume and correct procedural technique. Positive and Negative control swabs are supplied with each kit. These control swabs should be used to ensure that the test cassette and that the test procedure is performed correctly. Follow the “DIRECTIONS FOR USE” section to perform the control test.

In pratica e parole, le confezioni contengono un tampone positivo e uno negativo che devono dimostrare la funzionalità del test. Sono due test in totale, non ve ne sono altri.

Conclusioni

Chiunque sostenga che l’immagine dimostri una fantomatica teoria del complotto, per far figurare tutti i non vaccinati come positivi al Sars-Cov-2, sbaglia in quanto ogni set ne contiene al massimo due. C’è da dire, inoltre, che il test definitivo non viene fatto attraverso un tampone rapido, ma quello del test molecolare PCR.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: