Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La teoria del complotto dei test Covid-19 impostati per farvi risultare positivi o negativi

Due bustine, una per ottenere un risultato positivo e una per ottenere quello negativo, scatenano la teoria del complotto

Circolano alcune foto di un kit contenente dei test Covid-19 con le quali si sostiene che questi siano impostati per ottenere un risultato positivo o negativo. Una teoria del complotto, volta a far credere che i test siano falsati per gonfiare i numeri dell’emergenza sanitaria. Non è affatto così.

Tra i diffusori dell’immagine c’è l’utente Twitter Greta Rossini (@osamundR), la quale sostiene che si tratti di una strategia per rovinarci la vita. Il problema è che non si rende conto della scritta «Control» bene in evidenza nelle foto, ma spieghiamo di che cosa si tratta.

Per chi ha fretta

  • I test raffigurati sono quelli rapidi, non quelli standard molecolari PCR utilizzati per confermare la presenza del virus.
  • Il kit nelle foto contiene 25 test e due bustine utili a fare due test di controllo per verificare la funzionalità del prodotto.

Analisi

Greta scrive nel suo tweet:

NON VI BASTA? ECCO UN ALTRA BRUTTA VERITÀ : TEST CON RISULTATI GIÀ IMPOSTATI . UN ALTRA PRESA X I FONDELLI, OLTRE A ROVINARCI LA VITA GUADAGNANO MILIONI CHE IL NOSTRI GOV REGALA AGLI AMICI CON I TEST, LE MASCHERINE E I VACCINI MORTALI

I test in questione non sono quelli utilizzati per il reale conteggio dei positivi, infatti non si tratta del test standard molecolare PCR ma di uno rapido: il Covid-19 Ag Rapid Test Device della Abbott.

Il foglietto illustrativo del test rapido è consultabile sul sito dell’Organizzazione Mondiale della Sanità ed è possibile leggere che cosa sono quelle due bustine con la scritta «Positive Control» e «Negative Control»:

In entrambe le bustine sono presenti delle sostanze utili a far ottenere un risultato positivo e uno negativo nei test, il tutto per verificare che non siano difettosi. Attenzione, perché stiamo parlando di due bustine per un intero pacchetto con 25 test disponibili. Ecco, infatti, la lista degli elementi contenuti all’interno della confezione:

Come possiamo notare, le buste «Positive control» e «Negative control» sono solo e soltanto due per 25 test contenuti all’interno della confezione, la stessa presente e visibile nelle stesse foto:

Conclusioni

Le due bustine nelle foto contengono delle sostanze utili ad effettuare un test di controllo al massimo su due test rapidi sui 25 disponibili in una singola confezione. Si tratta, inoltre, di test rapidi e non di quelli standard molecolari PCR che rivelano la presenza del virus nel corpo.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: