Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

«La resistenza è un dovere»: il movimento di Freccero e Mattei sabato in piazza contro l’obbligo vaccinale

L’appuntamento è per l’8 gennaio a Torino, in piazza Castello. Tra i partecipanti anche Puzzer

Sarà la prima protesta contro le misure anti Covid del governo nel 2022. Sul palco di piazza Castello, sabato 8 gennaio, interverranno il giurista ed ex candidato sindaco di Torino, Ugo Mattei, e l’ex direttore di Rai 2 Carlo Freccero. Questa volta, la manifestazione organizzata dalla commissione DuPre, Dubbi e Precauzione – della quale fanno parte anche Massimo Cacciari, Giorgio Agamben e Mariano Bizzarri -, non ha soltanto il Green pass nel mirino. I promotori attaccano anche l’obbligo vaccinale per gli over 50, introdotto nell’ultimo decreto Covid. Nella locandina della manifestazione si legge: «Mobilitazione popolare per il ripristino immediato dello stato di diritto». Annunciata la presenza della deputata Jessica Costanzo, ex deputata del Movimento 5 stelle ora ad Alternativa C’è. Attesa anche la presenza del leader dei portuali Stefano Puzzer. Nell’invito a partecipare alla protesta si legge: «La resistenza individuale e collettiva agli atti dei poteri pubblici che violino le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla presente Costituzione è diritto e dovere di ogni cittadino». Non salirà sul palco della manifestazione, invece, Marco Liccione, leader della Variante Torinese e membro di spicco dei No Green pass: è in isolamento dopo aver contratto il Coronavirus.


Leggi anche: