Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Patrick Zaki omaggia Sassoli: «Un grande politico al servizio del popolo. Si è battuto per la mia liberazione»

L’attivista su Twitter: «Seguiva il mio caso con passione e non ha mai perso occasione di chiedere il mio rilascio»

«Un grande giornalista, un politico e un diplomatico che ha lavorato al servizio del popolo». Così l’attivista Patrick Zaki ha omaggiato il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, morto oggi all’età di 65 anni. «Da due anni seguiva il mio caso con vera passione e interesse, non aveva mai perso occasione per parlare di me e chiedere la mia liberazione immediata», ha aggiunto Zaki.


Dopo l’arresto del ricercatore in Egitto, il 7 febbraio 2020, il presidente dell’Europarlamento era stato uno dei primi a chiederne il rilascio. Il giorno del trentesimo compleanno di Zaki, trascorso nelle galere egiziane, Sassoli aveva pubblicato un tweet dicendo: «La sua detenzione è una vergogna per chi crede nei valori umani e nei diritti fondamentali della persona. Auguri Patrick: non ti lasceremo solo». L’attivista si è rammaricato per non aver mai conosciuto Sassoli di persona: «Una tale sfortuna non aver avuto la possibilità di incontrarci, ma nei pochi tweet che ci siamo scambiati lui sa quanto io abbia apprezzato lui e i suoi sforzi»


Continua a leggere su Open

Leggi anche: