Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Truckers for Freedom: la protesta dei camionisti contro l’obbligo vaccinale di Canada e Usa – Il video

Decine di camionisti canadesi sono partiti da Vancouver, sulla costa del Pacifico, diretti verso la capitale federale, circa 4.400 chilometri più a est, secondo quanto riportato dai media canadesi. Il “Freedom Convoy” prevede di arrivare il 29 gennaio ad Ottawa

Un gran numero di camionisti canadesi ha cominciato un viaggio verso la capitale Ottawa per protestare contro l’obbligo di vaccinarsi contro Covid-19 imposto da Canada e Stati Uniti a chiunque voglia attraversare il confine. La misura è entrata in vigore il 15 gennaio in Canada e sabato scorso negli Stati Uniti. La pena per chi trasgredisce in Usa è il divieto permanente di operare sul territorio, mentre il Canada impone una quarantena di 14 giorni ai conducenti non vaccinati di ritorno dagli Stati Uniti. Per protesta decine di camionisti canadesi sono partiti da Vancouver, sulla costa del Pacifico, diretti verso la capitale federale, circa 4.400 chilometri più a est, secondo quanto riportato dai media canadesi. Il “Freedom Convoy“, come è stato battezzato dai camionisti, prevede di aggregare altri manifestanti lungo la strada e unirsi, il 29 gennaio ad Ottawa, ad altri convogli provenienti dal Quebec e dalle province atlantiche. Su Twitter l’hashtag è #truckersforfreedom. La Canadian Trucking Alliance, una delle principali associazioni del settore, ha «fortemente disapprovato» l’iniziativa, facendo sapere che la stragrande maggioranza dei camionisti canadesi è già vaccinata.


Leggi anche: