Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Quirinale, Luigi Marattin (Italia viva) frena Draghi: «Rischioso spostarlo da palazzo Chigi» – Il video

Secondo l’esponente del partito di Matteo Renzi non sarà il centro a diventare decisivo nell’elezione del presidente: «Va eletto con una maggioranza ampia»

Luigi Marattin, deputato di Italia viva, mette in guardia dai rischi di un passaggio di Mario Draghi da Palazzo Chigi al Quirinale. «Solo un matto potrebbe dire che Draghi non sarebbe un grande presidente della Repubblica, ma occhio alle conseguenze di questa scelta», dichiara a Open. Nel cortile antistante al Transatlantico, poco prima di essere chiamato in aula per depositare nell’urna la scheda bianca come da indicazione di tutta la maggioranza di governo, Marattin crede che si arriverà a eleggere un presidente con una larga maggioranza. Nessun ruolo di “ago della bilancia” per il centro, dunque, o per Italia viva e Coraggio Italia nello specifico: «Non è il momento per fare un presidente della Repubblica a gomitate». Anche il senatore Gaetano Quagliariello, esponente della formazione di Luigi Brugnaro, aveva dato a Open la stessa interpretazione.


Leggi anche: