Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Quirinale, candidati per caso: da Amadeus ad Alberto Angela, i nomi a sorpresa della prima votazione

Nell’urna anche Mauro Corona, Dino Zoff, Alessandro Barbero e Giuseppe Cruciani

Amadeus, Bruno Vespa, Alfonso Signorini e Alberto Angela. Questi alcuni dei nomi che i deputati, i senatori (compresi quelli a vita) e i delegati regionali hanno indicato oggi, 24 gennaio, nel corso della prima giornata di votazioni per il presidente della Repubblica. Ad effettuare lo spoglio è stato il presidente della Camera Roberto Fico, leggendo uno per uno gli oltre 1.000 voti espressi, compresi quelli dei deputati e senatori positivi che si sono avvalsi del seggio speciale creato ad hoc. Hanno ricevuto voti anche l’ex portiere della Nazionale Dino Zoff, l’accademico Alessandro Barbero, il fratello di Paolo Borsellino, Salvatore, il giornalista Giuseppe Cruciani, lo scrittore Mauro Corona e Claudio Lotito.


Gli altri voti

Tra i nomi politici finiti nell’urna, anche quello del leader di Forza Italia Silvio Berlusconi, che due giorni fa ha ritirato la candidatura. Hanno ricevuto voti il presidente del M5s Giuseppe Conte, Pierferdinando Casini, Walter Veltroni, Pier Luigi Bersani, oltre all’attuale Capo dello Stato Sergio Mattarella e alla senatrice a vita Liliana Segre. E ancora, Umberto Bossi e Marco Cappato, ma pure Craxi (3 voti). Tra i nomi indicati nella prima elezione ci sono anche quelli di tre donne accreditate per la corsa al Quirinale: la presidente del Senato Elisabetta Casellati, la ministra della Giustizia Marta Cartabia e la direttrice generale del dipartimento delle Informazioni per la sicurezza Elisabetta Belloni. Paolo Maddalena, vicepresidente emerito della Corte costituzionale, è stato il più votato: si tratta del candidato scelto, con votazione online, da 40 grandi elettori del gruppo Misto.


Foto in copertina di repertorio: ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

Leggi anche: