Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Quirinale, Renzi: «Decisivo il quinto voto. Salvini ha in mano la carta per chiudere»

Il leader di Italia Viva: quattro ipotesi sul tavolo, decisiva la pressione geopolitica

«Io credo che difficilmente andremo oltre la quinta votazione. È la mia speranza e quello che mi auguro per il Paese». Il leader di Italia viva Matteo Renzi su Radio Leopolda oggi fa il suo pronostico sul Quirinale. E aggiunge un dettaglio che pare azzoppare la candidatura di Franco Frattini, emersa nelle ultime ore dalle parti del centrodestra: nella partita del Quirinale «c’è un elemento in più del quale nessuno parla: la pressione geopolitica. Non ci stiamo rendendo conto che tra Russia e Ucraina, tra Russia e Nato, sta accadendo una cosa enorme. Mi stupisce che nessuno ponga l’attenzione su quello che sta accadendo a livello internazionale. Da due anni diciamo che l’Italia ha bisogno di un presidente europeista e atlantista… mi sembra strano che nessuno ne parli». Secondo Renzi «quello che ha la carta per chiudere la partita per il Quirinale, quello che ha l’asso in mano si chiama Matteo Salvini. Ha quattro ipotesi diverse: insistere su un nome di centrodestra, anche contro un pezzo del Parlamento sperando che passi, e se non passa fa la fine di Bersani. La seconda è cercare un grande accordo su un nome fuori dal giro, un nome della società civile. La terza ipotesi è un accordo con Conte e la quarta trovare un sistema di ‘usato sicuro’», ha aggiunto il leader di Iv. «Salvini non ha deciso che fare, ma siccome queste sono le olimpiadi della politica, il mio suggerimento sommesso è quello di usare le prossime ore per far prevalere la politica. Se cercano gli effetti speciali rischiano di fare la fine di Bersani», ha concluso.


Leggi anche: