Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Crisi Ucraina, Boris Johnson offre alla Nato truppe, navi da guerra e jet

L’obiettivo di questa proposta, riferisce la stampa britannica, è quello di dare un messaggio preciso a Putin: «L’Ucraina deve essere libera di scegliere il proprio futuro»

L’annuncio è arrivato direttamente da Boris Johnson. In un comunicato il primo ministro del Regno Unito ha offerto alla Nato di dispiegare in Europa quella che viene definita dalla stampa britannica una «ingente» quantità di truppe, armi, navi da guerra e jet. Tutto per bloccare la crisi ai confini dell’Ucraina. L’obiettivo sarebbe quello di mandare un messaggio a Vladimir Putin: «Questo pacchetto invierebbe un chiaro messaggio al Cremlino: non tollereremo la loro attività destabilizzante e staremo sempre al fianco dei nostri alleati della Nato di fronte all’ostilità russa». L’offerta sarà presentata alla Nato la prossima settimana e potrebbe raddoppiare il numero dei soldati britannici che si trovano nell’Europa orientale, al momento fermi a 1.150 unità. Continua Johnson: «Ho ordinato alle nostre forze armate di prepararsi allo schieramento in tutta Europa la prossima settimana, assicurandoci di essere in grado di sostenere i nostri alleati della Nato a terra, in mare e in aria. L’Ucraina deve essere libera di scegliere il proprio futuro».


Leggi anche: