Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Parigi, i “Convogli della Libertà” marciano contro il pass vaccinale: attese 2.600 auto nella capitale francese – Il video

Il lungo corteo di veicoli provenienti da tutto il Paese arriverà a Parigi entro sera. Lunedì 14 febbraio si dirigeranno verso Bruxelles. Macron: «Invito alla calma»

Sono in tutto 2.600 le auto che secondo la polizia francese stanno marciando verso Parigi per prendere parte alla nuova protesta contro il pass vaccinale nel Paese. Migliaia di persone parteciperanno alla nuova manifestazione chiamata “Convogli della Libertà” e lo faranno nonostante il divieto che la autorità hanno diffuso nella giornata di ieri 10 febbraio. Emmanuel Macron ha lanciato un appello «alla più grande calma»: il presidente francese ha detto di «capire e rispettare» la «fatica» e la «collera» legata alla crisi sanitaria, ma oggi la Francia ha «bisogno di concordia». «Il diritto di manifestare è costituzionalmente garantito», ha ribadito il premier Jean Castex, pur avvertendo sul divieto tassativo di bloccare il traffico che verrà imposto in caso di necessità. «I partecipanti verranno fermati se bloccano la circolazione o se intendono bloccare la capitale, su questo bisogna essere molto fermi», ha spiegato.


La risposta dei No pass agli avvertimenti del primo ministro francese sembra essere apparentemente pacifica. «Non vogliamo necessariamente bloccare, ma fare un giretto a Parigi», ha detto alla France Presse Marie, 39 anni, assistente commerciale partita dalla Bretagna. «Andiamo a fare una scampagnata a Parigi, nella capitale, poi, se possiamo, andremo fino a Bruxelles».


Il lungo corteo di auto è partito nei giorni scorsi da più zone del Paese. Da Nizza a Bayonne a Perpignano, roulotte, veicoli e furgoncini si sono mossi con l’obiettivo unico di raggiungere Parigi in serata per poi dirigersi verso Bruxelles lunedì 14 febbraio. Dall’alba di oggi altri pezzi di carovana si sono formati a Lille, Strasburgo e Vimy, mentre secondo quanto fa sapere la gendarmeria altre 280 auto, e oltre 400 secondo France Presse, sono partite sempre in mattinata da Châteaubourg (Ille-et-Vilaine). Il totale è di circa 2.600 vetture pronte ad invadere la capitale. «Un’azione di una portata fenomenale», dice a France Presse un coordinatore dei “Convogli della Libertà”. Il movimento è direttamente ispirato ai “Freedom convoy” lanciato dai camionisti canadesi ed è nato sui social nell’ampio giro dei diversi tipi di oppositori del presidente Macron. No pass ma anche No vax, gilet gialli e cittadini francesi in rivolta contro il caro benzina e l’aumento dei costi dell’energia.

Leggi anche: