Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Le foto dei resti di una granata esplosa nel territorio russo di Rostov a un km dal confine ucraino

Nella mattinata del 19 febbraio sono stati fotografati i resti di quella che pare essere una granata esplosa in territorio russo. Secondo i filorussi sarebbe opera degli ucraini

Un episodio, registrato oggi 19 febbraio 2022, che potrebbe essere sfruttato come pretesto per l’inizio del conflitto armato tra Russia e Ucraina. Oltre ai conflitti interni registrati da mesi nel territorio ucraino, come quello recente che ha visto come protagonista un asilo a Stanytsia Luganska, questa mattina sono stati rinvenuti dei resti di una granata nel distretto di Tarasovsky, nella regione russa di Rostov, a 1 km dal confine ucraino.


Una delle foto diffuse nei canali Telegram dove segnalano l’episodio.
Una delle foto diffuse nei canali Telegram dove segnalano l’episodio.

Secondo gli admin del canale Telegram filorusso Akutin.Dpr.ru, che avevano accusato gli ucraini di aver inscenato il bombardamento l’asilo per dare la colpa ai separatisti, si tratterebbe di un ordigno lanciato dall’esercito ucraino.


Leggi anche: