Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Simula un sequestro per estorcere soldi ai suoi genitori: «Volevo fare come Lapo Elkann»

Un 35 enne di Monza e due suoi amici sono stati denunciati per simulazione di reato

Un 35 enne residente a Seregno in provincia di Monza è stato denunciato dai carabinieri per simulazione di reato. insieme a due amici. Secondo l’accusa l’uomo ha finto di essere stato rapito da due personaggi pericolosi, a cui i genitori avrebbero dovuto pagare un riscatto di 1500 euro per saldare un debito di droga. «Volevo fare come Lapo a New York», avrebbe detto ai carabinieri una volta scoperto. «Mamma, papà, aiutatemi, due calabresi mi hanno preso in ostaggio, vogliono i soldi»: questo è il messaggio che il 35 enne ha mandato ai suoi genitori, sessantenni, i quali si sono subito rivolti ai carabinieri pensando che il figlio, tossicodipendente, avesse un debito non saldato con pericolosi malviventi. «Se volete rivedere vostro figlio intero dovete pagare», ha detto uno dei complici del 35 enne ai suoi genitori, durante una delle telefonate di falsa richiesta di riscatto. I due genitori si sono accordati con i carabinieri. I quali hanno cominciato a seguire i due coniugi e, a sorpresa, hanno incrociato l’uomo per strada mentre camminava da solo. Lo hanno fermato chiedendogli dei suoi aguzzini. Poco dopo hanno fermato un’auto, con a bordo un 38 enne di origini partenopee e un 49enne brianzolo, con precedenti di Polizia, dove hanno recuperato il cellulare del presunto rapito. Scoperto il raggiro, tutti e tre sono stati denunciati.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: