Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Donbass, Draghi condanna Mosca: «Violazione inaccettabile della sovranità ucraina». E insiste sul dialogo – Il video

Il presidente del Consiglio: «Evitiamo una guerra nel cuore dell’Europa. La diplomazia è essenziale»

«Voglio prima di tutto esprimere la mia più ferma condanna per la decisione del governo russo di riconoscere i due territori separatisti del Donbass. Si tratta di una inaccettabile violazione della sovranità democratica e dell’integrità territoriale dell’Ucraina». Sono le parole del presidente del Consiglio Mario Draghi, che ha parlato a proposito della crisi in Ucraina in apertura del suo discorso a margine dell’insediamento di Franco Frattini al Consiglio di Stato. Il premier Draghi ha riferito di essere «in costante contatto con gli Alleati per trovare una soluzione pacifica alla crisi ed evitare una guerra nel cuore dell’Europa» e ha sollecitato nuovamente «la via del dialogo», definendola «essenziale». Infine, nel breve intervento sull’Ucraina, il presidente Draghi ha comunicato chiaramente che «nell’ambito dell’Unione europea stiamo già definendo misure e sanzioni nei confronti della Russia».


Leggi anche: