Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Il discorso di Zelensky alla seconda sera di conflitto: «Questa notte sarà più dura del giorno» – Il video

Il discorso serale del presidente ucraino dopo due giorni di scontri

«Questa notte sarà più dura del giorno» ha detto il presidente ucraino Zelensky alla fine del secondo giorno di combattimenti tra le truppe ucraine e russe. IN un discorso diffuso sui social, Zelensky ha ammesso: «Molte città del nostro Stato sono sotto attacco: Chernihiv, Sumy, Kharkiv, i nostri ragazzi e ragazze nel Donbas, le città del sud, un’attenzione speciale a Kiev. Non possiamo perdere la capitale». Proprio su Kiev si concentrano le maggiori preoccupazioni del presidente ucraino, visto che sin dalle prime ore di questa mattina 25 febbraio sono stati avvistati i primi tank russi avvicinarsi alle porte della città: «Questa notte lanceranno un assalto – ha detto Zelensky – Il nemico userà tutto il suo potere su tutti i fronti per spezzare la nostra difesa. Adesso di decide il destino dell’Ucraina». Da Kiev Zelensky ha ribadito in un video di non voler andare via, nonostante le minacce di oggi arrivate direttamente da Vladimir Putin, che ha incitato l’esercito ucraino a cacciare il presidente ucraino e la sua banda di: «drogati e nazisti». Nel suo discorso Zelensky ha poi aggiunto: «Questa sarà la notte più difficile. Il nemico procederà. La notte sarà molto dura, ma l’alba arriverà. Il nemico dovrà inventarsi accuse sempre più assurde per spiegare l’aggressione».


Leggi anche: