Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

E Letta blastò Diego Fusaro: botta e risposta su pace e armi all’Ucraina

Il segretario del Pd chiamato in causa sul “bispensiero orwelliano”

Enrico Letta risponde a Diego Fusaro sulla guerra all’Ucraina e sulle armi a Kiev. Il segretario del Partito Democratico era stato chiamato in causa ieri dal saggista su Twitter a proposito del pacifismo: «Enrico Letta è a favore dell’invio delle armi in Ucraina, ma prende parte alle piazze per la pace. L’ennesimo caso di bipensiero orwelliano?». La risposta del leader arriva stamattina: «Sì. Quei segni, piccoli ma inequivocabili, utili a confermarti che sei sulla strada giusta». Ieri, a margine del sit-in della comunità ucraina, sull’assenza alla manifestazione per la pace di ieri a Roma, aveva spiegato: «Noi in questi giorni stiamo partecipando a tutte le iniziative per chiedere la pace e la fine della guerra. Oggi siamo con il popolo ucraino per dimostrare in tutti i modi la nostra vicinanza». E poi: «Noi siamo qui oggi per ribadire con grande forza la richiesta di pace, un cessate il fuoco, al fianco della comunità ucraina italiana. L’atrocità di questa guerra non troverà mai abbastanza parole e sdegno».


Leggi anche: