Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

«I russi ci attaccano con il fosforo bianco», le accuse degli ucraini sulle armi chimiche a Hostomel e Irpin – Il video

Si fanno sempre più insistenti le denunce da varie città ucraine di uso di armi chimiche da parte dell’esercito russo

Negli attacchi a Hostomel e Irpin, l’esercito russo avrebbe usato bombe al fosforo bianco. Lo sostiene il sindaco di Irpin, Oleksandr Markushin, che denuncia il ricorso di armi chimiche da parte di Mosca al Kyiv Indipendent: «Le forze russe hanno preso di mira le città satellite di Kiev con bombe al fosforo la notte del 22 marzo», ha detto il sindaco della città a ovest della capitale, ricordando che quel tipo di armi è vietato dalle Convenzioni di Ginevra. Alle accuse si aggiungono le immagini diffuse dal vicecapo della polizia di Kiev, Oleksiy Biloshitsky, che ha mostrato quella che appare come una munizione al fosforo. Il video in cui il bossolo viene maneggiato con una vanga è stato realizzato da un agente nella città di Kramatorsk, nell’Est dell’Ucraina, dopo un attacco russo. In una foto invece pubblicata sul Telegram, Biloshitsky mostra quello che appare come un bombardamento con bombe al fosforo che sarebbe avvenuto il 13 marzo a Popasna, nella regione del Lughansk.


TELEGRAM / ЦАПЛІЄНКО_UKRAINE FIGHTS | La foto diffusa dal vicecapo della polizia di Kiev di un attacco russo a Popasna, nella regione di Lughansk, con munizioni al fosforo

Leggi anche: