Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Dall’ascesa con Eltsin allo strappo sull’Ucraina: chi è Anatoly Chubais, l’ex vicepremier che si è ribellato a Putin

Inviato per il clima, si è dimesso dal suo incarico e ha lasciato la Russia. Ora si trova in Turchia

Gli oppositori di Vladimir Putin in patria continuano ad aumentare. L’ultimo in ordine di tempo è l’inviato per il clima di Mosca, Anatoly Chubais, che si è dimesso dal suo incarico. Ha lasciato la Russia e al momento si trova in Turchia. Chubais, 66 anni, finora è il funzionario di più alto livello che ha abbandonato Putin in segno di protesta contro la guerra in Ucraina, come riportato anche dall’agenzia Bloomberg. Un addio che potrebbe innescare un effetto domino ai vertici della Federazione Russa. Nei giorni scorsi Chubais aveva lanciato un segnale emblematico contro il Cremlino pubblicando una foto dell’ex oppositore del presidente Boris Nemtsov, ucciso nel 2015. Chubais fu uno dei principali fautori delle privatizzazioni in Russia degli anni Novanta, e ricoprì la carica di vice premier sotto Boris Eltsin. Chubais diede a Putin il suo primo incarico al Cremlino a metà degli anni Novanta e inizialmente accolse con favore la sua ascesa al potere alla fine del decennio. Lo stesso Putin, nel 2020, lo nominò inviato speciale per il clima con l’obiettivo di «raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile».


Leggi anche: