Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Giornalista fa irruzione nel Tg ucraino per dire a Zelensky di dimettersi? No! Video alterato

La clip è diventata virale e molti si sono preoccupati per il destino della ragazza. Ma è una bufala

Una donna irrompe in una trasmissione televisiva ucraina, brandendo un cartello con la scritta: «Zelensky dimettiti, smettila di drogarti e torna a fare l’attore». Un gesto che ricorda quello della giornalista Marina Ovsyannikova, la dipendente di Channel One che poco più di una settimana fa aveva interrotto una trasmissione in diretta sulla tv di stato russa sventolando un cartello con la scritta: «No alla guerra, fermate la guerra». La sua “emulatrice” in Ucraina, nel video che sta circolando online negli ultimi giorni, viene trasportata via di peso, eppure i conduttori del Tg dove sarebbe piombata rimangono impassibili. Una dimostrazione di imperturbabile professionalità? No, semplicemente la clip non è altro che un montaggio.

Per chi ha fretta:

  • Il video di una ragazza che irrompe in diretta nella televisione ucraina sta venendo condiviso in questi giorni da chi sostiene che “ora anche l’Ucraina ha la sua Marina Ovsyannikova”.
  • Nel video, la ragazza brandisce un cartello dove invita il leader ucraino Zelensky a dimettersi, a smetterla con le droghe e a tornare sul set.
  • Il video tuttavia è un fake realizzato con il greenscreen: un episodio del genere non è mai successo davvero.

Analisi

Oltre al video, circola anche uno screenshot come quello condiviso nel gruppo Facebook Italiani di Russia: «Ессо la risposta al tg ucraino: ” Zelenski arrenditi! Smettiti con la droga e ritorna sul palcoscenico”».

Le autorità ucraine e i maggiori gruppi mediatici del Paese, come l’emittente Ucraina24 , hanno lanciato lo scorso marzo un progetto dal nome FREEDOM, con l’obiettivo di raccontare ciò che sta accadendo in Ucraina ai cittadini russi. Il programma, attivo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, ospita infatti «i principali giornalisti ucraini e quelli russi che non sono riusciti a lavorare nel loro paese». Secondo quanto scrive Channel24, il progetto è stato lanciato con il sostegno del Presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky.

Un post condiviso da un utente su Twitter con il video fake

É proprio il set di questo programma che è stato usato da un’utente su TikTok per montare il video-bufala diventato virale. Il suo nome sul social è Olga Stiffler, conta su 31.2k follower ed è riuscita a raccogliere 1.6 milioni di visualizzazioni sul video incriminato. Come apprendiamo dal suo profilo, è appassionata di green screen: in altri post, per esempio, la vediamo passeggiare al fianco di Zelensky o alla finta conduzione di un telegiornale.

Uno dei video postati da Olga Stiffler sulla sua pagina TikTok

Se questo tuttavia non dovesse bastare a provare che la storia condivisa da alcuni utenti sui social non è mai avvenuta, possiamo risalire al servizio realmente andato in onda sui media ucraini e vedere come l’estratto estrapolato per il montaggio della scena si sia in realtà svolto senza interruzioni di sorta. Il servizio è visualizzabile a questo link, dal minuto 42.40.

https://youtu.be/MzK1swE5zWU?t=2547

Conclusioni

Il video che mostra una ragazza interrompere la messa in onda di un Tg ucraino con un cartello che incita Zelensky a dimettersi e a tornare a fare l’attore è semplicemente frutto di un montaggio. La vicenda non è realmente accaduta: la protagonista della clip non è un’eroina pronta a immolarsi per la libertà di parola, ma un’appassionata di tecniche di sovrapposizione video.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Leggi anche: