Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia
MONDO KievRussiaTvUcraina

Ora la tv russa ammette: «Ci vorranno anni per prendere Kiev e vincere la guerra in Ucraina»

Mentre Mosca propone una tregua sui canali russi c’è chi comincia a prepararsi: «Per denazificare l’Ucraina ci vorranno 40 anni»

Le immagini del viceministro della Difesa russo Aleksandr Fomin che premia i veterani della guerra in Ucraina, che hanno tutti e nove un arto amputato, finiscono sulla tv russa Pervij Kanal (Primo Canale). E un dibattito di un talk show in cui si ammette che il conflitto con Kiev potrebbe durare anni, se non decenni. L’inviata di Repubblica Rosalba Castelletti racconta oggi che mentre la Russia propone una tregua nelle tv di Mosca cominciano a comparire le prime crepe riguardo l’invasione. Come quelle che si sono ammirate durante la puntata di 60 Minut, il talk show condotto dai coniugi Olga Skabeeva ed Evgenij Popov su Rossija 1, la seconda tv più vista della Federazione Russa. Lì gli esperti che prevedevano che l’Operazione Speciale del presidente Putin avrebbe portato alla conquista dell’Ucraina «in undici minuti» hanno cominciato a parlare di altri tempi. Il politologo Vitalij Tretjakov ha parlato di una «situazione grave: dobbiamo ammettere che non c’è stata una svolta psicologica nella nostra operazione dove la parte opposta ha perso la volontà di resistere. La resistenza ucraina non si ferma né si indebolisce». Un’opinione che anche altri in studio hanno sopportato. «È ovvio che serviranno almeno 15-20 anni per il processo di denazificazione dell’Ucraina», ha commentato l’esperto militare Igor Korotchenko. Mentre il deputato ed ex generale Vladimir Shamalov è stato persino più pessimista: bisognerà “rieducare” almeno due generazioni di ucraini prima che tollerino il predominio russo: «Possiamo prevedere che resteremo nel Paese per 30 o 40 anni».


Leggi anche: