Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

L’Italbasket non giocherà contro la Russia nelle qualificazioni mondiali: «Delusi dalla federazione internazionale»

La Fiba ha riaperto a squadre, arbitri e ufficiali di campo della Russia nelle competizioni di basket. Petrucci: «C’è una guerra, cos’altro deve accadere?»

L’Italia del basket non scenderà in campo contro la Russia nella partita del prossimo luglio valida per le qualificazioni ai Mondiali. A ufficializzare la decisione è stato il presidente della Federbasket, Giovanni Petrucci: «Analoga decisione è stata presa dalle Federazioni di Paesi Bassi e Islanda, entrambi facenti parte dello stesso girone degli Azzurri », ha sottolineato Petrucci. Il presidente della Federbasket non ha risparmiato una dura critica alla federazione internazionale (Fiba), che ha riaperto a squadre, arbitri e ufficiali di campo della Russia nelle competizioni di basket: «Il basket internazionale spicca per una presa di posizione che farà storia, ovvero quella di attendere il mese di maggio per adottare ulteriori provvedimenti contro la Russia (per la guerra in Ucraina, ndr). Sono veramente deluso e non pensavo si arrivasse a tanto». Non è bastato, ha evidenziato Petrucci, «che la quasi totalità delle federazioni internazionali escludessero la Russia dalle competizioni. Non è bastata nemmeno la raccomandazione del Cio, che evidentemente è stata scambiata per una ‘paternale’. C’è una guerra in atto, cosa altro deve accadere?».


Leggi anche: