Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Gli 11 corpi di civili ritrovati in un garage a Gostomel: «I cecchini russi si “allenavano” con loro» – Il video

Il sindaco: mancano 400 persone. «Tra questi anche bambini»

Arsen Borisovič Avakov, politico ucraino ed ex ministro degli interni dal 27 febbraio 2014 al 15 luglio 2021, ha pubblicato un video (ripreso dal media Nexta) che mostra 11 corpi di civili ritrovati in un garage di Gostomel. Secondo quanto sostiene il media i cecchini russi si sono “allenati” sui civili e poi hanno nascosto i corpi nel garage. La città si è trovata sotto occupazione delle forze russe per 35 giorni e da stanotte è stato imposto un coprifuoco ai cittadini fino alle 6 del mattino del 14 aprile per sminarla. A Gostomel dopo i primi giorni di occupazione il sindaco Yuri Prylypko ha fatto sapere che gli erano arrivati diversi messaggi di persone che cercavano parenti o amici scomparsi. Il sindaco è stato ucciso il 7 marzo da un soldato russo mentre distribuiva pane e medicinali. Il nuovo sindaco Taras Dumenko ha fatto sapere che mancano 400 persone: «Si tratta di concittadini con cui non riusciamo a stabilire alcun contatto. Tra questi, ci sono anche una quindicina di bambini. Altri quindici civili, a quanto ci risulta da fonti investigative, sono stati rapiti». I rapimenti di bambini e giovani sono attualmente all’ordine del giorno in Ucraina e duemila minori risultano ad oggi scomparsi.


Leggi anche: