Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La spinta di von der Leyen per l’Ucraina nell’Ue, il gesto con Zelensky: «Ecco il questionario: vi aiuteremo noi a ricostruire» – Il video

Proprio la fase di ricostruzione anche attraverso le riforme farà parte del percorso per l’ingresso dell’Ucraina nell’Ue, ha detto la presidente della Commissione europea a Kiev

La presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, ha consegnato nelle mani di Volodymyr Zelensky la busta con il questionario per l’adesione all’Unione europea. Un gesto fortemente simbolico fatto durante la visita della delegazione europea a Kiev che rilancia la candidatura dell’Ucraina per l’ingresso nell’Ue: «L’Ucraina fa parte della famiglia europea – ha detto von der Leyen consegnando il questionario che andrà poi al Consiglio Ue – Abbiamo sentito molto chiaramente la vostra richiesta e siamo qui per darvi una prima risposta positiva». Il percorso per l’ingresso di Kiev nell’Ue è appena all’inizio e si prospetta comunque in salita, visto che diversi Paesi membri hanno espresso perplessità sull’ipotesi di ingresso e soprattutto su una procedura così accelerata. Ma von der Leyen ha insistito: «Sono profondamente convinta che l’Ucraina vincerà questa guerra, che vinceranno la libertà e la democrazia. Noi lavoreremo assieme all’Ucraina per ricostruirla, con investimenti e riforme. E tutto questo formerà il percorso dell’Ucraina verso l’Ue». «Tutti devono essere uguali di fronte alla legge – ha aggiunto Zelensky accanto a von der Leyen – L’Ucraina ha sempre supportato questo principio. A differenza della Federazione russa, non cerchiamo di influenzare col potere la corte internazionale, perché siamo un Paese democratico, quindi vogliamo una corte indipendente. Sono convinto che tutte le azioni da parte delle forze armate ucraine debbano essere eque e giuste, ma siamo sul nostro territorio e non abbiamo ucciso civili russi o bielorussi».


Leggi anche: