Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Accordo Italia-Algeria sul gas, Draghi: «È la nostra risposta alla dipendenza con la Russia» – Il video

A partire già da quest’anno l’Algeria aumenterà le esportazioni di gas per l’Italia fino a diventare il principale fornitore e prendendo quindi il posto della Russia

Si stringono i rapporti tra Italia e Algeria, che fornirà più gas dopo le firme di un duplice accordo tra i due governi e tra Eni e Sonatrach per l’aumento della produzione di gas. «Subito dopo l’invasione dell’Ucraina – ha detto il premier Mario Draghi alla fine della giornata di visita ad Algeri – avevo annunciato che l’Italia si sarebbe mossa con rapidità per ridurre la dipendenza dal gas russo. Gli accordi di oggi sono una risposta». Secondo l’accordo firmato tra l’Ad di Eni, Claudio Descalzi, e il presidente di Sonatrach, Toufik Hakkar, attraverso il gasdotto Trasmed si arriverà gradualmente a una fornitura di 9 miliardi di metri cubi di gas all’anno a regime tra il 2023 e il 2024


Leggi anche: