Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La Finlandia accelera sull’adesione alla Nato. L’«avvertimento» di Mosca: truppe russe verso il confine – Il video

Oggi l’incontro tra la premier finlandese e quella svedese. Anche Stoccolma verso l’ingresso nell’Alleanza Atlantica «entro giugno»

Alcuni veicoli militari russi sono stati ripresi a Vyborg, in Russia, mentre si dirigono verso il confine con la Finlandia. Il video, verificato da Sky News e ripreso da diversi media internazionali, mostra lo spostamento di attrezzature militari di Mosca, compresi i sistemi di difesa costiera, al confine tra Russia e Finlandia. La mossa è stata letta come un apparente avvertimento a Helsinki, che in queste settimane vede montare il dibattito interno sulla sua possibile adesione alla Nato. La premier Sanna Marin ha aperto all’ipotesi di aderire all’alleanza atlantica «nelle prossime settimane», un cambiamento di prospettiva arrivato a seguito dell’invasione dell’Ucraina da parte di Vladimir Putin lo scorso 24 febbraio. Nei giorni appena successivi all’invasione, il Cremlino aveva annunciato ripercussioni «gravi militari e politiche» nel caso in cui la Nato si fosse allargata tra Finlandia e Svezia. «La Russia è il nostro vicino», ha detto oggi Marin. «Abbiamo un lungo confine condiviso con loro e abbiamo visto come si comportano in Ucraina. Ci sono ovviamente diversi rischi per i quali dobbiamo essere pronti».


L’incontro a Stoccolma

Oggi, 13 aprile, c’è stato a Stoccolma, in Svezia, un incontro tra Marin e la premier svedese Magdalena Andersson per discutere anche dell’argomento. La Finlandia ha presentato il suo nuovo rapporto sulla politica di sicurezza, commissionato dopo l’attacco russo in Ucraina e pubblicato oggi. «Senza l’adesione alla Nato, la Finlandia non gode di garanzie di sicurezza, nonostante sia un partner dell’Alleanza», si legge. In quest’ottica, l’adesione alla Nato fornirebbe una deterrenza «significativamente maggiore». Helsinki vorrebbe convincere anche Stoccolma a candidarsi per entrare nella Nato. Anche in Svezia il dibattito è cresciuto dopo le ultime mosse di Mosca: la scorsa settimana, il ministro degli Esteri finlandese Pekka Haavisto aveva anticipato alla stampa che il governo sta preparando la domanda di adesione. Le intenzioni di Stoccolma sembrano farsi sempre più decise, e dall’esecutivo svedese dicono che l’adesione definitiva verrà presentata a giugno. La Nato si è già espressa a favore della possibilità che Finlandia e Svezia si uniscano all’alleanza.


Leggi anche: