Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Bucha, la polizia ucraina: «Trovati più di 420 cadaveri di civili in pozzi e scantinati»

Citato dal sito di informazione Ukrinform, Andry Nebytov ha detto: «Non siamo ancora riusciti a identificare più di 300 corpi»

«A Bucha, nella regione di Kiev, sono stati trovati più di 420 cadaveri di cittadini». A riferirlo è il capo della polizia della regione ucraina Andry Nebytov su Facebook, citato dal sito di informazione Ukrinform. «Il lavoro della polizia della regione di Kiev non si ferma. Se prendiamo in considerazione soltanto Bucha, fino a sabato sera abbiamo trovato più di 420 corpi», ha spiegato Nebytov, «e non è finita qui. La gente torna a casa e trova tombe temporanee nei cortili, negli scantinati, nei pozzi».


Secondo quanto riferito dal capo della polizia Nebytov, solo parte delle vittime della strage è stata identificata. «Ma più di 200 persone nella regione di Kiev attualmente risultano scomparse. Non siamo riusciti a identificare più di 300 corpi». E ha spiegato: «Per tentare l’identificazione prendiamo sempre il Dna. Molti parenti denunciano la scomparsa di conoscenti o parenti, ma sono all’estero, per questo non è ancora possibile prelevare da loro campioni di Dna. La speranza è di riuscire a identificare il 100% di tutte le persone che sono state uccise dall’esercito russo nella regione di Kiev».


Bucha

Leggi anche: