Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La polizia di Kiev: «Corpi di civili a Borodyanka, alcuni hanno segni di tortura»

La cittadina è stata, secondo l’Ucraina, teatro di massacri di civili durante il mese di marzo, quando le forze russe occuparono la città

La polizia ucraina ha annunciato di aver trovato i corpi di nove civili a Borodyanka, sobborgo di Kiev. Alcuni di questi, secondo le forze dell’ordine, mostravano «segni di tortura. «Queste persone sono state uccise dagli occupanti (russi) e alcune delle vittime mostrano segni di tortura», ha detto su Facebook il capo della polizia locale Andrii Nebytov. Borodyanka è stata, secondo Kiev, teatro di massacri di civili durante il mese di marzo, quando le forze russe occuparono la città. Proprio ieri il presidente del Consiglio Europeo Charles Michel, in conferenza stampa a Kiev, ha detto di aver visitato la cittadina: «Oggi sono andato a Borodyanka, per vedere con i miei occhi qual è la situazione sul terreno. Ho incontrato delle persone: non ci sono parole per spiegare quello che provo, non come presidente del Consiglio Europeo ma come padre, come essere umano». E ancora: «Queste sono atrocità, sono crimini di guerra che devono essere puniti e che verranno puniti. Devono pagare per quello che hanno fatto lì e in altre parti dell’Ucraina».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: