Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Mosca presenta in tv il nuovo missile Sarmat, capace di colpire le capitali europee in 200 secondi. L’esperta di media russi: «È propaganda»

Il Cremlino ha annunciato che il missile balistico intercontinentale dovrebbe essere già disponibile entro la fine di quest’anno

La televisione di stato russa Rossija 1 ha diffuso oggi una nuova mappa che mostrerebbe le traiettorie, le distanze e i tempi di percorrenza che il nuovo missile balistico intercontinentale RS-28 Sarmat sarebbe in grado di raggiungere per colpire alcune delle principali capitali europee: 106 secondi per Berlino, 200 per Parigi e 202 per Londra. Mosca ha annunciato di aver completato con successo i test dell’arma balistica, sostenendo che il missile Sarmat, equipaggiabile con ordigni nucleari, dovrebbe essere disponibile già a partire da quest’anno. Il condizionale è d’obbligo dato che, come spiegato dall’esperta di comunicazione e propaganda russa Julia Davis, quanto apparso sui teleschermi della tv russa sarebbe «propaganda». E dunque, in quanto tale, è difficile stabilire quanto vi sia di vero. Davis, su Twitter, ha spiegato che «la Russia continua a minacciare attacchi nucleari contro i Paesi Occidentali, provando disperatamente a convincerli a non aiutare l’Ucraina».


Leggi anche: