Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Concertone, la frecciata di Fedez: «Avrei voluto esserci, ma credo che il mio invito si sia perso»

L’anno scorso il rapper aveva attaccato la Rai, accusandola di aver provato a censurare il suo discorso a favore del Ddl Zan

Anno nuovo, ancora polemiche: il 1° maggio, lo stesso giorno che vide il rapper Fedez salire sul palco del tradizionale Concertone in piazza san Giovanni di Roma per lanciare un durissimo alla Lega sulla legge Zan in diretta televisiva, il cantante torna a lanciare una frecciatina agli organizzatori dell’evento. Sul suo profilo Instagram ha scritto: «Buon concertone a tutti, avrei voluto essere lì, ma credo che il mio invito si sia perso».


Il precedente

L’anno scorso Fedez aveva puntato il dito contro la Rai, emittente che ogni anno trasmette il concerto, per avergli chiesto il testo del suo discorso per approvarlo. Immediata la replica da parte di viale Mazzini, che aveva definito l’accusa del rapper «fortemente scorretta e priva di fondamento». Aveva fatto seguito la pubblicazione da parte di Fedez di una clip in cui veniva registrata la chiamata avvenuta tra lui e la vice direttrice di Rai 3 Ilaria Capitani. La Rai aveva ribattuto che il video pubblicato dal cantante era stato manipolato.


Leggi anche: