Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Afghanistan, la protesta delle donne contro il burqa imposto dai talebani: «Non siamo animali in gabbia» – Il video

La manifestazione è stata subito fermata. Il nuovo obbligo per le donne è entrato in vigore il 7 maggio

Un gruppo di donne afgane ha manifestato a volto scoperto a Kabul contro l’ordine dei talebani di rendere obbligatorio l’uso del burqa in pubblico per le donne. La protesta di oggi, 10 maggio, si è svolta nel centro della capitale e ha visto le donne marciare al grido di «Giustizia, giustizia! Il burqa non è il nostro (velo)». Saira Sama Alimyar, una delle manifestanti, ha detto: «Vogliamo vivere come esseri umani, non come animali tenuti prigionieri nell’angolo di una casa». A riferirlo è Le Point. La protesta è stata poi bloccata dai talebani. Hibatullah Akhundzada, leader supremo dei talebani in Afghanistan, aveva emesso l’ordine del burqa in pubblico sabato, 7 maggio, con un decreto reso noto durante un evento a Kabul. Questa decisione si aggiunge alle tante restrizioni che in questi mesi stanno aumentando nei confronti delle donne in Afghanistan e alle promesse non mantenute da parte dei talebani dopo la riconquista del Paese lo scorso agosto. Tra queste, la mancata apertura delle scuole femminili ogni ordine e grado, inizialmente annunciata dal Ministero dell’Istruzione dell’Emirato Islamico dell’Afghanistan per il 23 marzo.


Leggi anche: