Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Finlandia verso la Nato, nervi tesi tra Mosca ed Helsinki: scatta lo stop all’elettricità dalla Russia

Solo ieri i media finlandesi temevano lo stop del gas da Mosca, poi smentito dal Cremlino. Stavolta è la società che eroga l’energia elettrica in Finlandia a comunicare l’interruzione delle importazioni

Nuove tensioni tra Helsinki e Mosca dopo l’annuncio della società di rete Fingrid dell’interruzione dell’energia elettrica dalla Russia da parte della Rao Nordic Oy, società dell’Inter Rao russa che importa l’elettricità in Finlandia. Come riporta il quotidiano finlandese Iltalehti, la Rao Nordic ha deciso di interrompere momentaneamente l’importazione di energia elettrica da domani 14 maggio all’1 per le difficoltà riscontrate finora nel ricevere i pagamenti dell’energia venduta sul mercato. La finlandese Fingrid ha escluso che l’interruzione dalla Russia possa compromettere l’erogazione su tutta la rete nazionale, considerando che l’energia elettrica importata da Mosca dalla Finlandia non andava oltre il 10% del fabbisogno nazionale. Secondo un manager della Fingrid, quella quota dovrebbe essere compensata dalle importazioni dalla Svezia.


Le minacce sul gas russo

Nelle ultime 24 ore i rapporti tra Russia e Finlandia sono degenerati, dopo che Helsinki ha accelerato l’ingresso nella Nato, assieme alla Svezia. Ieri 12 maggio, i media finlandesi avevano rivelato che Mosca avrebbe interrotto anche le forniture di gas per Helsinki, notizia poi smentita oggi dal Cremlino che ha bollato l’indiscrezione come «un’altra bufala».


Leggi anche: