Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia
MONDO CinaGranoPechinoRussiaUcraina

Guerra del grano, Pechino propone un «canale verde». L’ipotesi di una mediazione cinese tra Russia e Ucraina

La proposta cinese arriva dopo giorni di stallo nei porti ucraini e le accuse da parte di Kiev di furti e sabotaggi delle scorte alimentari da parte dell’esercito russo

Si fa avanti la Cina come mediatrice sul fronte della «guerra del grano» che sta bloccando le esportazioni dall’Ucraina di cereali e accrescendo il rischio di una crisi alimentare internazionale. Pechino ha proposto di aprire un «canale verde» che renda possibile l’export di grano da parte di Russia e Ucraina, mettendosi a disposizione per «mantenere la comunicazione di tutte le parti» coinvolte nella guerra. La mossa di Pechino è emersa durante il colloquio telefonico tra il ministro degli Esteri cinese, Wang Yi, con l’omologa tedesca Annalena Baerbock. Poco dopo Pechino ha aggiunto in una nota che la «comunità internazionale dovrebbe spingere per un cessate il fuoco tempestivo e fornire un canale verde a Russia e Ucraina sull’export di grano».


Leggi anche: