Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Consiglio europeo, Zelensky fa appello all’unità dell’Ue: «Sulle sanzioni non cadete nella propaganda di Putin»

Il presidente ucraino ha parlato in videocollegamento con i 27 Paesi Ue riuniti al vertice straordinario di Bruxelles

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky è intervenuto al vertice straordinario del Consiglio europeo a Bruxelles di oggi, 30 maggio. Il videocollegamento è durato circa 15 minuti. Zelensky ha fatto appello all’Europa affinché «resti unità e non si divida», e ha chiesto che siano approvate le nuove sanzioni «il più rapidamente possibile». Tra il quinto e il sesto pacchetto contro Mosca, ha detto il presidente, l’Ucraina ha subito «molti danni, molti ucraini sono stati uccisi e molti bambini sono morti». Il riferimento è alle difficoltà che i Paesi membri stanno incontrando da settimane per trovare un accordo sull’embargo al petrolio russo, ma anche alle accuse di Vladimir Putin all’Occidente di aver provocato l’aumento dei prezzi del grano con le sanzioni. Il presidente russo ha promesso di sbloccare i depositi del grano qualora le misure venissero revocate, ma per Zelensky si tratta di «propaganda russa che sta iniziando a prendere piede e che va fermata al più presto». La crisi alimentare, provocata dal blocco dei porti e quindi dell’export, «se irrisolta potrà avere un impatto sulle migrazioni e sulla tenuta dell’Unione europea». Zelensky ha ringraziato l’Europa «per la solidarietà e gli aiuti» inviati, ma ha ripetuto la richiesta di mandare più armi a Kiev.


Michel: «Grazie a Zelensky per il suo discorso sincero»

Il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, ha scritto su Twitter: «Ho ringraziato il presidente Zelensky per il suo discorso sincero ai membri del Consiglio europeo. Aumenteremo i fondi a vostra disposizione e ti aiuteremo a ricostruire l’Ucraina. Continueremo a rafforzare la tua capacità di difendere il tuo popolo e il tuo Paese».


Leggi anche: