Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Justin Bieber, la malattia e il viso paralizzato per metà: «Ho la sindrome di Ramsay Hunt» – Il video

Il cantante rivela il motivo dello stop ai concerti: «Come potete vedere, quest’occhio non riesco a chiuderlo, non riesco a sorridere da questo lato della faccia, non riesco a muovere la narice. Tutta questa parte della mia faccia è paralizzata»

Justin Bieber è malato. «Ho la sindrome di Ramsay Hunt legata a un virus che attacca il nervo nel mio orecchio e i miei nervi facciali causando una paralisi del volto», ha detto su Instagram allegando una sua foto con una metà del suo viso paralizzato. «Per coloro che sono frustrati dalle cancellazioni dei miei prossimi show, posso dire che non sono ovviamente in grado» di effettuare una performance, «andrà meglio, sto facendo molti esercizi per far tornare il mio viso alla normalità ci vorrò del tempo». La sindrome di Ramsay Hunt è una patologia neurologica che deriva dall’infezione da virus Herpes Zoster.


«Come potete vedere, quest’occhio non riesco a chiuderlo, non riesco a sorridere da questo lato della faccia, non riesco a muovere la narice. Tutta questa parte della mia faccia è paralizzata», spiega il cantante. «Spero che possiate capire. Userò questo tempo per riposare e rilassarmi, per tornare a stare al 100%, per tornare a fare ciò per cui sono nato. Fino ad allora dovrò riposare per riavere indietro la mia faccia».


La sindrome di Ramsay Hunt paralizza i nervi del volto e forma vesciche sull’orecchio esterno e interno, vicino al naso e alla bocca. Oltre alla paralisi dei muscoli facciali sul lato colpito dall’infezione può causare la perdita dell’udito (che può essere permanente). Tipico anche il dolore all’orecchio. La paralisi del nervo facciale è spesso associata alla sindrome di II tipo e richiede cure farmacologiche, esercizi e massaggi. La malattia non è contagiosa ma l’Herpes Zoster si può trasmettere ad altre persone. Alcuni dei sintomi tendono a sparire in pochi giorni. Per altri ci vuole più tempo oltre alle cure e ai massaggi.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: