Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Roma, appuntamento con Zaniolo: in bilico tra rinnovo e cessione

Ancora incerto il futuro dell’attaccante giallorosso: la prossima settimana il club incontra l’agente. Milan e Juventus studiano la situazione

Il grande enigma del calciomercato estivo in Serie A non sembra destinato ad essere risolto a breve. Dopo essersi studiati a lungo, la prossima settimana la Roma e l’entourage di Nicolò Zaniolo si incontreranno per definire il futuro del ragazzo. Al momento infatti non ci sono certezze: i giallorossi non considerano il giocatore incedibile ma per lasciarlo andare chiedono almeno 60 milioni, il numero 22 invece continua a guardarsi attorno valutando tutte le ipotesi. Zaniolo è disposto a restare nella Capitale a due condizioni: un rinnovo con un ingaggio simile a quello dei top player della squadra – Abraham e Pellegrini – ed essere messo al centro del progetto tecnico. Le richieste del general manager Tiago Pinto spaventano le possibili pretendenti ma il contratto il scadenza nel 2024 rende meno solida la posizione del club che tra un anno, in caso di mancato rinnovo, potrebbe essere costretto a cedere il giocatore a prezzo di saldo.


Milan e Juve seguono gli sviluppi

Nicolò Zaniolo
EPA/PIETER STAM DE JONGE | Nicolo Zaniolo festeggia dopo aver segnato il gol dell’1-0 durante la finale di UEFA Conference League Roma – Feyenoord, National Arena, Tirana, Albania, 25 maggio 2022

Da mesi sulle tracce del classe ’99 c’è la Juventus, che la settimana scorsa ha incontrato il suo agente (in ballo anche la questione Arnautovic, proposto come vice Vlahovic). I bianconeri però stanno chiudendo per Kostic e difficilmente arriveranno ad offrire i soldi chiesti da Trigoria. Resta anche l’interesse del Milan: i rossoneri però sono disposti a mettere sul piatto 35 milioni di euro più bonus, senza contropartite tecniche. Una cifra che difficilmente convincerà la Roma a privarsi di Zaniolo. Per iniziare una trattativa servono almeno altri 15 milioni, ragion per cui i rossoneri non perdono di vista anche altri nomi. Il primo è De Ketelaere del Club Bruges.


Leggi anche: