Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Florenzi-Roma: dopo 20 anni la storia finisce. Adesso è tutto del Milan

I rossoneri hanno trovato l’accordo con per l’acquisto a titolo definitivo del terzino. E per l’attacco si pensa a Raspadori

I desideri di Alessandro Florenzi stanno per diventare realtà. Il terzino è finalmente pronto a trovare quella continuità che, negli ultimi anni, gli era mancata. Dopo una stagione trascorsa in prestito al Milan, i rossoneri sono ad un passo dalla chiusura dell’accordo con la Roma per l’acquisto a titolo definitivo. Non per i 4.5 milioni di euro pattuiti un anno fa con i giallorossi per il riscatto del cartellino, ma ad una cifra leggermente inferiore. La dirigenza milanista infatti è riuscita a raggiungere un accordo con il general manager Tiago Pinto, che ha concesso uno sconto ai Campioni d’Italia. Il Milan verserà nelle casse di Trigoria poco meno di 3 milioni – circa 2.7 – con il giocatore pronto a legarsi ufficialmente al club rilevato da Red Bird per almeno due anni.


Addio dopo 20 anni

ANSA/BARACCHI-CAMPANINI | Alessandro Florenzi della Roma festeggia la vittoria al termine della partita di Coppa Italia degli ottavi di finale Parma – Roma, Stadio Ennio Tardini, Parma, Italia, 16 gennaio 2020

Florenzi è ormai pronto a chiudere definitivamente la sua storia con la Roma. Iniziata nel 2002 – con l’ingresso nel settore giovanile – e consolidato nel 2012, quando Zeman si impose per riscattarlo da Crotone e renderlo una delle colonne della squadra giallorossa. Il momento più alto della carriera da romanista è probabilmente lo spettacolare gol segnato in Champions League al Barcellona, mentre i mesi più difficili li ha vissuti in occasione del doppio infortunio al legamento crociato che lo ha tenuto a lontano dal campo per quasi un anno. Un percorso che lo ha visto ereditare anche la fascia da capitano di Daniele De Rossi prima di arrivare all’addio nel 2020, quando il classe ’91 ha capito che era giunto il momento di provare nuove esperienze.


Dopo quella con il Valencia – durata soltanto sei mesi – è arrivata la chiamata del Paris Saint-Germain, coronata dalla vittoria della coppa nazionale che ha sancito la fine della sua avventura parigina. La svolta c’è stata l’estate scorsa, quando Maldini e Massara hanno scelto di puntare su di lui: a Milano Florenzi si è rivelato subito un elemento importante dentro e fuori dal campo, che ha contribuito fattivamente alla vittoria dello Scudetto. Un impatto che convinto il Milan ad acquistarlo. E adesso il futuro è tutto da scrivere.

Idea Raspadori per l’attacco

ANSA/MATTEO BAZZI | Giacomo Raspadori esulta dopo aver segnato il gol dell’1 a 1 durante la partita di serie A tra Milan e Sassuolo, Stadio Giuseppe Meazza, Milano, Italia, 21 aprile 2021

Nel frattempo il calciomercato non si ferma e i rossoneri continuano a cercare rinforzi in attacco. Se la pista Zaniolo rimane di difficile percorrenza – la Roma chiede almeno 60 milioni – una strada molto più concreta può essere quella che porta a Raspadori. La punta del Sassuolo è un nome gradito ai rossoneri, che hanno già incontrato i suoi agenti per capire la fattibilità dell’affare. Al momento non è ancora stata presentata un’offerta, ma al Milan Raspadori piace. E anche parecchio.

Leggi anche: